L'IPERNORMAZIONE E IL COORDINAMENTO DEBOLE STANNO RALLENTANDO IL PAESE

Il federalismo all’italiana a basso coordinamento nazionale, non federale e non confederale, ha portato ad un livello parossistico le complicazioni burocratiche ed amministrative ed all’aumento irrefrenabile della pressione fiscale complessiva su famiglie e imprese.

Il sistema delle competenze concorrenti, introdotto con la riforma del titolo V della costituzione, con i derivati effetti dei maggiori costi di transazione, replicazioni, conflitti, maggiore incertezza operativa, burocratizzazione e carico fiscale è la causa principale della ormai ventennale crisi del Paese.

L’evidenza di quanto le scelte organizzative della PA, né federale né centrale, siano incompatibili con il mantenimento dello status quo è sotto gli occhi di tutti.

E’ nei momenti critici che i nodi vengono al pettine. La pandemia sta mettendo a nudo quanto il nostro modello amministrativo/istituzionale sia ormai proiettato nell’ipercomplessità (prodotta dal legislatore) diventando un generatore di inutile complessità operativa, costosissimo e inefficace.

Mentre da noi la pandemia viene affrontata con una quantità enorme di norme ad hoc, comitati, esperti e soluzioni estemporanee andiamo a vedere come in uno dei paesi vicino al nostro vengono affrontate con semplicità e pragmatismo le emergenze.

Dal sito dell’Ufficio Federale della Sanità Pubblica della Svizzera:

Ufficio Federale della Sanità Pubblica della Svizzera (documenti da scaricare):

https://www.bundespublikationen.admin.ch/cshop_bbl/app/displayApp/(layout=7.01-13_131_69_71_6_133&carea=0024817F68691EE1B4AEB92430494EB1&rdb=0&cpgnum=1&uiarea=0)/.do?rf=y

Piano svizzero per la pandemia influenzale:

https://www.bundespublikationen.admin.ch/cshop_bbl/bp/updateItems.do?&next=seeItem&itemkey=0024817F68691EE1B4AF0C6E78170EF01402EC770E351EE7B5892EC1BC6CF57C&areakey=0024817F68691EE1B4AF0C6E78170EF0&lastVisited=catalogQuery&itemPageSize=0&page=1&display_scenario=query&xsrfid=3Jyqsb6rQU3_gQ5y50hoRZ__BrZA63jsW3Y#

Piano pandemico: manuale per la preparazione aziendale:

https://www.bundespublikationen.admin.ch/cshop_bbl/bp/updateItems.do?&next=seeItem&itemkey=0024817F68691EE1B4AF0C6E78170EF0A0D3C100DD2F1EE598A438307EF71FA8&areakey=0024817F68691EE1B4AF0C6E78170EF0&lastVisited=catalogQuery&itemPageSize=0&page=1&display_scenario=query&xsrfid=3Jyqsb6rQU3_gQ5y50hoRZ__BrZA63jsW3Y#

Saremo capaci come nazione di affrontare con semplicità e logiche nuove la ripartenza del paese?

I dirigenti sono pronti ad affrontare la sfida!

Tempo di Coronavirus - Direl comunque presente!

Stanti le attuali restrizioni alla mobilità dei cittadini per il contenimento e prevenzione del virus “Covid 2019” anche questa O.S. non potrà assicurare tramite i propri rappresentanti, per il momento,  la presenza a riunioni e incontri.

Direl comunque risponde a tutti per consulenze e informazioni attraverso gli ordinari canali: telefono, posta elettronica e videoconferenza. In caso di necessità ti invitiamo a visitare il nostro sito e in particolare il seguente link:

Contatti

Con i migliori auguri a tutti per un ritorno a breve alla normalità, vi salutiamo con un abbraccio virtuale

La Segreteria Direl Veneto

 

COVID-19: il quadro dell’ordinamento d’emergenza.

L’architettura dell’ordinamento italiano sta affrontando e sopportando una notevole tensione a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19 dichiarata ufficialmente con delibera dello stato d’emergenza del 31 Gennaio 2020 da parte del Governo.

L’adozione delle misure di contenimento viene affidata in primo luogo al Presidente del Consiglio dei Ministri tramite decreto su proposta del Ministro della salute, sentito il Ministro dell’interno, il Ministro della difesa, il Ministro dell’economia e delle finanze e gli altri Ministri competenti per materia; ancora ai sensi dell’art. 3 co. 2, i poteri di ordinanza contingibile e urgente dei Sindaci, ex art. 50 t.u.e.l., cessano una volta adottati i Dpcm previsti nel co. 1, mentre sussistono i poteri dei Presidenti delle Regioni nel caso in cui l’esercizio di tali poteri riguardi esclusivamente una regione o specifiche esigenze locali”.

Al fine di riordinare e uniformare la materia dal punto di vista normativo e sanzionatorio il Governo ha emanato il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19 recante Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19  razionalizzando le numerose misure di contrasto e contenimento anche nei rapporti Stato-Regioni ancorando la gestione dell’emergenza al quadro costituzionale.

Ius in itinere- F.Gatta

 

Attachments:
Download this file (COVID-19-emergenza.pdf)Testo[ ]

PROFESSIONISTI DEL VALORE
 
Le regole sul Bail In