C.COSTITUZIONALE:RAPPORTO DI PUBBLICO IMPIEGO POTESTA' LEGISLATIVA ESCLUSIVA DELLO STATO

Corte Costituzionale

Sentenza n. 160 del 11/5/2017

Pubblico impiego – privatizzazione del rapporto di lavoro - rapporto di pubblico impiego – materia ordinamento civile – potestà legislativa esclusiva dello Stato

 

La Corte dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 8 comma 2 della legge della regione Liguria n. 8/2016.

La norma stabiliva che nei casi in cui la seduta dell’Assemblea consiliare regionale si fosse protratta oltre le ore 21, al personale impegnato nell’attività di supporto sarebbe spettato: “il trattamento previsto dalla contrattazione collettiva nazionale di lavoro in caso di trasferta”.

La norma è incostituzionale perché confliggente con l’art. 117 comma 2 lett. l) Cost. in quanto il rapporto di impiego pubblico rientra nella materia dell’ordinamento civile, riservata alla potestà legislativa esclusiva dello Stato, e questo vale anche per i dipendenti regionali.

Principio ribadito anche nella successiva sentenza n. 175 del 13 luglio, nella quale viene dichiarata, con la stessa motivazione, la illegittimità costituzionale dell’art. 5 comma 12 della legge n. 22/2015 della regione Lombardia.

NUOVO SITO DIRETS DIREL VENETO

A seguito della creazione del nuovo soggetto sindacale Direts che, come noto, riunisce le associazioni sindacali Direl, Direr e Sidirs, abbiamo rinnovato il sito della Direl Struttura Regionale del Veneto. Nel nuovo sito, che sostituisce il Forum, le notizie sono gestite da una redazione che inserirà gli articoli di maggiore evidenza per l'attività degli enti locali e della P.A. Le discussioni del Forum restano attive come archivio.

PROVINCE ANCORA CRITICITA' GESTIONALI - L'ALLARME DEL SINDACO VARIATI

Province ancora in grande affanno per effetto delle leggi di bilancio dello Stato. Anche per quest'anno le Province non saranno nelle condizioni di approvare il bilancio di previsione 2017, né tanto meno di effettuare la programmazione triennale dei lavori 2017-19.
A lanciare l'allarme e l'invito alla mobilitazione di sindacati e lavoratori per la Provincia di Vicenza è il Sindaco di Vicenza Achille Variati,  anche nella veste di Presidente dell'Unione delle Province Italiane, nell'incontro che si mercoledì 22 marzo alle ore 11 presso la Sala Consiliare di Palazzo Nievo sede della Provincia di Vicenza.
Questa criticità non è solo della Provincia di Vicenza, ma dell'intero comparto delle Province italiane. Sono in corso serrati incontri con il Governo affinché sia emanato con urgenza un decreto legge che dia risorse e adeguate normative alle Province.

Dal sito dell'Upi riportiamo l'intervento e il messaggio chiaro e deciso  del Presidente Variati

Tagli Province, Variati “Doloroso depositare l’esposto"

"Atto estremo a difesa dei diritti delle nostre comunità”

“Tutte le Province stanno depositando esposti cautelativi, ma i Presidenti stanno compiendo questo atto con profonda tristezza. C’è la consapevolezza che quando ci si rivolge alla magistratura, sia un po’ la sconfitta della politica”. Lo dichiara il Presidente dell’Upi Achille Variati, a proposito delle iniziative di mobilitazione che le Province hanno messo in campo per portare l’attenzione sullo stato di emergenza che si sta creando sui territori a causa dei tagli insostenibili ai bilanci degli enti, che mettono a rischio l’erogazione dei servizi essenziali.
“Il nostro – ha detto Variati – è un grido di dolore non a difesa di una istituzione ma a difesa di ciò che le Province sono tenute a garantire ai propri cittadini in termini di servizi che sono diritti fondamentali e che riguardano la loro stessa sicurezza.  Ci auguriamo che sia colto, e speriamo che questo momento così difficile si possa superare quanto prima, nel decreto legge sugli enti locali che continuiamo ad attendere con fiducia”.

In allegato il testo completo della lettera in data 15 marzo u.s.del Presidente vicentino

 

Attachments:
Download this file (lettera di Variati.pdf)lettera di Variati.pdf[ ]

PROFESSIONISTI DEL VALORE
 
Le regole sul Bail In