Proficua trattativa oggi in videoconferenza con Aran.

Il testo è ormai quasi completato, tranne qualche puntino di sospensione da riempire con i valori degli incrementi contrattuali da corrispondere.

Sono state risolte alcune questioni importanti, ad es. il mantenimento del requisito dei 5 anni per la titolarità degli incarichi di struttura complessa per la dirigenza dei ruolu PTA del SSN  e il riconoscimento di specificità della Polizia locale e delle Avvocature, ma non ancora dei servizi di ragioneria come da noi richiesto, per Regioni ed Enti locali.

Le maggiori questioni in sospeso riguardano ormai i trattamenti economici minimi e massimi, da definire nell’ambito delle risorse a disposizione ma operando scelte precise a tutela della complessità e della responsabilità degli incarichi ricoperti.

In particolare per la PTA registriamo ancora una volontà ostinata di restringere gli incarichi a 3 sole tipologie, di cui due gestionali (struttura complessa e semplice, anche dipartimentale) e  una sola di tipo professionale: ciò potrebbe addirittura portare, nel caso dei professional a massimi contrattuali inferiori ai trattamenti in godimento. Ancora non sono emerse poi proposte di incrementi  economici coerenti con le specificità e le esigenze della categoria, sia con riferimento ai valori assoluti delle nuove posizioni fisse che alla proporzione tra gli incrementi della posizione e quelli del risultato, ancora troppo sbilanciati verso quest’ultimo.

Per Regioni ed Enti locali, permangono dubbi sulla definizione di complessità degli incarichi che consente il superamento della retribuzione di posizione massima.

E’ comparso inoltre un articolo sul trattamento economico del dirigente in distacco sindacale, che nel caso della PTA potrebbe addirittura essere peggiorativo dei trattamenti in godimento.

Per i segretari, molto è ormai concentrato sulla previsione di una Commissione paritetica istituita presso Aran entro 90 giorni dalla sottoscrizione del CCNL, che dovrà lavorare sull’analisi della struttura retributiva, delle fasce professionali, della maggiorazione della retribuzione di posizione, anche con riferimento agli incarichi nelle Unioni di Comuni.

Nonostante la necessità di definire questi punti in sospeso, confidiamo nella possibilità di arrivare al traguardo in tempi rapidi, a partire dalla prossima riunione convocata sempre in modalità video per giovedì 16 pv.

IL COMITATO ESECUTIVO

Elisa Petrone – Segretario Generale   Mario Sette – Segretario Generale Aggiunto      Silvana de Paolis – Segretario Organizzativo       Samuel Dal Gesso - Tesoriere


PROFESSIONISTI DEL VALORE
 
Le regole sul Bail In