Con sua circolare n.13 del 21 marzo 2018, la Ragioneria Generale dello Stato interviene ulteriormente sulla disciplina introdotta dall’articolo 48-bis del D.P.R. nr. 602/1973, relativo all'obbligo di verifica di regolarità fiscale da parte delle PA e Società partecipate per pagamenti d'importo superiore alla soglia di 5mila euro a partire dal 1° marzo 2018.

La circolare integra quanto già indicato  dalla Ragioneria generale dello Stato nelle precedenti occasioni del:

- 29 luglio 2008, C.nr. 22/RGS;

- 9 agosto 2008, GU n. 186;

- 8 ottobre 2009, C.nr. 29/RGS;

- 21/03/2018, GU n. 41;

- 23 settembre 2011, C.nr. 27/RGS;

- 29 ottobre 2011, GU n. 253.

La circolare n.13 del 21 marzo 2018, oltre alla riduzione a cinquemila euro, rispetto a quanto precedente previsto, prolunga da 30 a 60 giorni il termine di sospensione del pagamento al beneficiario, nel caso questo risulti inadempiente all’obbligo di versamento.

Attachments:
Download this file (Circolare_del_21_marzo_2018_n_13.pdf)Circolare[ ]

PROFESSIONISTI DEL VALORE
 
Le regole sul Bail In